La Storia

La Società delle Arti di Londra organizzò nel 1756 nella propria sede la prima esposizione locale, dedicata alle macchine agricole; poi via via altre esposizioni ebbero luogo nel 1798 a Ginevra, nel 1790 ad Amburgo, nel 1791 a Praga.
La prima esposizione a carattere nazionale ebbe luogo in Francia a Parigi nel 1798: la Première Exposition des Produits de l’Industrie française.
La prima esposizione a Chiavari fu tenuta nel luglio 1793 (ben 5 anni prima), con un discorso inaugurale del Presidente march. Stefano Rivarola, fondatore della Società Economica. Seguì l’anno appresso la seconda, con un discorso del Vice Presidente P.G.B. Solari delle Scuole Pie, ed altre due, nel 1795 e 1796; ma dal 1797 al 1805 furono sospese in conseguenza dell’occupazione francese.
Riprese nel 1806, le esposizioni continuarono, solo interrotte dal 1814 al 1817 per il disorientamento delle ultime vicende napoleoniche e dell’annessione della Liguria al Regno Sardo; nel 1842 per deliberata sospensione senza particolari motivazioni, nel 1849 e nel 1859 per la prima e seconda Guerra di Indipendenza; e dal 1915 al 1919 per la prima Guerra Mondiale.
A complemento delle annuali esposizioni, la Società curò pure la partecipazione delle industrie chiavaresi ad esposizioni nazionali ed estere. Così nel 1806 a Parigi, nel 1851 a Londra, nel 1853 a New York, nel 1855 a Parigi, nel 1858 a Torino, nel 1861 a Firenze, nel 1862 a Londra, nel 1865 a Dublino, nel 1867 a Parigi, nel 1869 ad Asti e alla Spezia, nel 1873 a Vienna, nel 1878 a Parigi, nel 1881 a Milano, nel 1884 a Torino, nel 1885 ad Anversa, nel 1888 a Londra, nel 1927 a Monza.
Sospesa dal 1940 al 1945 per la seconda Guerra Mondiale, la Mostra del Tigullio si è tenuta annualmente (con qualche eccezione e con diverse variazioni nella denominazione e nelle modalità) fino al 1975, ogni due anni dal 1976 e, di nuovo annualmente, in tempi recenti.